La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito - Vol. I - be.Beap
Chiusura menu principale

La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. I

Siamo alle prese con i clienti "che sanno": non distinguono un piatto fresco da uno surgelato, ma hanno studiato su Masterchef

La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. I

L’uomo saggio è colui che sa di non sapere. Questo è un concetto molto chiaro che porto sempre con me lavorando in un settore vasto, sconfinato e in continua evoluzione come la ristorazione.

Poi però ci sono loro, i clienti, strana e meravigliosa gente! E allora spesso e volentieri incontri il cliente che pensa di sapere o comunque è sicuro di saperne più di te. Agli inizi avevo timore di questo tipo di cliente, soprattutto per la mia inesperienza da novizio.

Oggi invece quando mi capitano è un piacere e uno spasso servirli.

Il cliente che sa è uno dei miei preferiti, la vittima predestinata per eccellenza, egli infatti è spesse volte pretenzioso e minuziosamente dettagliato nelle sue richieste e sul tipo di servizio che si aspetta da te e più in generale dal ristorante. Studia il menu a lungo e spulciandolo palmo a palmo cerca e prepara domande articolate su freschezza, tipo di qualità del prodotto e quali esattamente siano le modalità di cottura (Masterchef dochet).

A quel punto parte l’esame orale!

Il cliente che sa spesso e volentieri ha sempre al seguito quattro o cinque follower che si affidano al suo sapere, speranzosi e conviti che con lui avranno la garanzia di consumare un pasto da veri intenditori, anche perché non hanno né voglia né tempo di informarsi e vogliono solo uscire per mangiare bene, tanto al resto ci pensa lui!

Al momento di prendere la comanda, il cliente che sa è pronto per dare sfoggio di tutta la sua cultura culinaria dinnanzi ai suoi follower e al malcapitato cameriere…

Ed è li che inizia il divertimento! Sulla falsa riga del film Amici Miei col grandissimo Ugo Tognazzi inanello col cliente una conversazione al limite tra il reale e il surreale, inventando di volta in volta stili di cottura e modalità di servizio nuove innovative e ai più sconosciute…

Alcuni si arrendono e si lasciano alla fine consigliare, altri invece non hanno alcuna intenzione di cedere e vanno di improvvisazione con frasi del tipo “ne ho già sentito parlare” o simili, cose da morire dal ridere!

Si passa poi alla pratica, al palato, e qui si fa ancora più interessante: il nostro amato critico nella pratica non distingue un prodotto fresco da uno congelato… o peggio ancora, se un vino sa di tappo ne esalta le caratteristiche come se fosse una particolarità del vino stesso!

A questi clienti nel corso degli anni ho venduto di tutto, senza che se ne rendessero conto e addirittura a volte ricevendo mance, nonostante gli avessi servito piatti diciamo non di qualità eccelsa, ma pagati come tali.

D’altronde il sapere ha un prezzo, e qualcuno dovrà pur pagarlo…

Tratto da La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito.

Altri articoli che ti potrebbero interessare
La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. III

La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. III

L'inganno del firmamento, stiamo tutti sotto lo stesso cielo direbbe qualcuno in dialetto pugliese

leggi l'articolo
La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. II

La strada di mezzo, libro mai scritto di un cameriere realmente esistito – Vol. II

Oggi il tema è scottante: Tripadvisor visto dall'altro lato del bancone

leggi l'articolo
Elogio della pasta col tonno e del tonno in scatola tutto

Elogio della pasta col tonno e del tonno in scatola tutto

Un piatto colto e mai arrogante, che si mischia col popolo e che impara a esaltarne le qualità anche quando non ci sono

leggi l'articolo
#cibo
Pane a basso contenuto di glutine con la macchina del pane

Pane a basso contenuto di glutine con la macchina del pane

Un'alternativa alle solite ricette del pane bianco o integrale che vi mangiate di solito, da preparare con la macchina per il pane

leggi l'articolo
#cibo
Guida intergalattica di sopravvivenza per aspiranti vegani incapaci ai fornelli – Ep. 18

Guida intergalattica di sopravvivenza per aspiranti vegani incapaci ai fornelli – Ep. 18

Ultima puntata della prima stagione, chiudiamo con il botto... due dolci facili da fare ed irresistibili come i bounty vegani e le palline di datteri e mandorle!

leggi l'articolo
Guida intergalattica di sopravvivenza per aspiranti vegani incapaci ai fornelli – Ep. 17

Guida intergalattica di sopravvivenza per aspiranti vegani incapaci ai fornelli – Ep. 17

In questo episodio della Guida impariamo a cucinare due specialità giapponesi: i Ramen e la Zuppa di Miso

leggi l'articolo