Punk Rock Raduno Vol.2, il punk esplode in tutta la città

Dal 13 al 16 luglio Bergamo sarà invasa da punk di tutto il mondo per il Vol.2 del Punk Rock Raduno, che quest'anno toccherà vari luoghi della città

È solo il secondo anno di Punk Rock Raduno e in così breve tempo il festival è già cresciuto a dismisura, tanto che l'Edoné da solo non è più in grado di contenerlo. In suo aiuto arriverà l'intera città di Bergamo che ospiterà mostre e concerti sparsi un po' dappertutto: dal NAMI CONCEPT Store a Ma Prima Un Caffé, passando per lo storico Bomboclat fino al Parco Goisis.

Il Punk Rock Raduno è un evento di richiamo internazionale, basti pensare che al Bergamo Hostel di Monterosso - occupato al completo da punk - alloggeranno persone che arrivano dal Giappone, dal Canada, dagli USA e da tutta Europa. Apposta per il festival!

Ho fatto due chiacchiere con Franz Barcella e Andrea Manges, i due organizzatori con le palle quadre che in due anni hanno tirato su questo ben di dio, continuate a leggere, cani

#supportprcmdnn: facebook page, facebook event, website

Siete cresciuti parecchio per prendervi la città intera in un solo anno

Franz: sì, le novità di quest'anno sono sicuramente le attività del venerdì pomeriggio in città, ma anche la nostra collaborazione con il Filler - esposizione di illustratori indipendenti - che sarà incorporato nel festival del venerdì e del sabato.

E poi la domenica sarà la giornata relax, dove ci saranno attività non musicali ma legate alla musica, ci sarà il Punk Rock Yoga, la partita di pallone tra squadre dei gruppi e gli avventori del festival e avremo anche il cinema all'aperto stile drive-in per chiudere in bellezza o per morire dopo i quattro giorni.

È inusuale un festival di richiamo internazionale a Bergamo...

Franz: la cosa che ci facilita è ovviamente essere in una zona abbastanza centrale del Nord Italia, l'aeroporto poi rende il festival facilmente raggiungibile da tutte le zone del mondo. C'è anche da dire che io e lui da soli non saremmo mai riusciti a realizzare un festival del genere, ma già avere una struttura come Edoné che è ben organizzata per queste cose e avere una serie di persone che si sono prese bene per il festival e che si propongono per aiutare a organizzare... dà una bella mano.

È il secondo anno che riempite il Bergamo Hostel, saranno contenti anche loro

Franz: l'ostello è molto ricettivo, credono molto nel progetto e ci lasciano carta bianca su molte attività. Anzi, ci piacerebbe avere un secondo ostello a questo punto perché le richieste sono molto superiori a quello che abbiamo venduto e alla capienza massima.

Andrea: l'anno scorso l'ostello era pieno e praticamente avevo sottovalutato la cosa, perché poi alla prima sera quando tutte le persone dopo il concerto sono tornate in ostello e hanno cominciato a fare festa tra corridoi, tetto, reception... lì ho capito che comunque ci eravamo messi in una situazione non male...

Franz: poi quando uno arriva in ostello e prende la camera si trova il pacchetto regalo con il disco, lo sticker, la spilletta ecc... cioè la nostra idea fondamentalmente è diventare una specie di ufficio vacanze...

Andrea: io dico che devono essere i quattro giorni fighi dell'anno... e per me lo sono

È un bel tasso di crescita, tra qualche anno sarete come il Punk Rock Holiday

Franz: si può crescere sicuramente, la nostra idea è crescere sempre e già quest'anno siamo cresciuti rispetto all'anno scorso. È ovvio, ed è anche il bello secondo me, che abbiamo dei limiti di logistica e di budget, ma rendono anche la cosa più divertente e secondo me apprezzata.

Nel senso che non abbiamo un budget con cui compriamo determinati artisti, è una cosa più al livello del "stiamo organizzando la nostra festa" con persone che condividono il nostro modo di fare le cose... è come organizzare un concerto DIY ma in una scala un po' più grande, all'aperto e gratis.

E cercando di coinvolgere più persone possibili, perché l'altra cosa bella è che ci sono famiglie, ci sono persone che di solito non ascoltano questa musica e l'idea è che magari su mille persone esposte a questa cosa ce ne sia una che inizi ad avere un po' di passione per quello che ci piace.

È anche uscito un documentario sul Vol.1?

Andrea: lo metteremo online a breve, dobbiamo ringraziare Camillo - Millo Production - che sempre con un bello spirito di DIY ha realizzato un documentario di una quarantina di minuti con filmati dei live, i dietro le quinte, le attività in ostello e un po' di interviste alle persone che hanno partecipato al festival.

Franz: calcolando il fatto che gliel'abbiamo chiesto il giorno prima del festival e ha fatto tutto da solo direi che ha fatto il miracolo, è uscito molto bello. Il problema è che ci sono un sacco di interviste nostre...

Andrea: ...all'inizio del documentario siamo sobri, alla fine siamo due schifi

Non vi bastava il resto e avete pure deciso di produrre un magazine!

Andrea: alcuni amici giornalisti e blogger si sono messi insieme e stanno intervistando molte delle band che suoneranno, stanno mettendo insieme del buon materiale per fare un magazine cartaceo che distribuiremo durante i giorni del raduno.

Franz: l'anno scorso abbiamo fatto una fanzine proprio alla vecchia in bianco e nero, anche quella l'avevano fatta tipo in due settimane prima del raduno...

Praticamente questo è diventato il vostro lavoro?

Franz: il mio lavoro ufficiale è Edoné, poi c'è Otis Tour che è un progetto con cui finché lavoriamo sul campo guadagnamo, ma è anche vero che i proventi poi li reinvestiamo sempre lì per cercare di crescere. Diciamo che tra tutte le piccole cose riesco a vivere di questo.

Andrea: sicuramente il Punk Rock Raduno non ha nessun progetto di business sotto... comunque io ho anche il posto fisso e poi ci aggiungo cose sopra. Mi diverto tantissimo, anzi, vorrei avere più tempo e se la giornata fosse di 36 ore sarei felicissimo perché faccio tutte cose che mi divertono. Compreso il mio "lavoro vero" perché è divertente, alla fine devo aggiornare la pagina Facebook, organizzare convegni, scrivere delle e-mail marketing... c'è gente che si spacca la schiena, io faccio cose tutto sommato interessanti.

Franz: c'è una cosa secondo me, legata al mio lavoro, che hai sempre in mente però scopri facendo il Punk Rock Raduno. Avendo a che fare con altri eventi e altri gruppi scopri che non solo il punk rock è la musica più figa che c'è - e questo tutti lo sanno e non c'è dubbio -, ma soprattutto avere a che fare con i gruppi di queste scene è molto più facile, molto più divertente, molto più gratificante che avere a che fare con qualsiasi altro gruppo (del cazzo) con cui hai a che fare spesso organizzando concerti di vario genere.

Quando tante persone si lamentano ad esempio dell'impostazione o del professionalismo che c'è in determinate scene tipo l'indie italiano o quant'altro, purtroppo è la verità. In un festival così noi siamo tutt'altro che perfetti nell'organizzazione, ma il fatto che le band non si prendano troppo sul serio - anche se sono molto serie in quello che fanno - e che si aiutino a vicenda aiuta e rende piacevole il tutto.

Nel mio lavoro abituale invece trovi sicuramente persone fantastiche e molto gentili, però spesso e volentieri ti capita anche di avere a che fare con band che magari hanno assaggiato un attimo di popolarità social o cose così e organizzare un festival per loro significa organizzare un loro concerto.

Questo ti fa capire che è vero che è un lavoraccio organizzare un festival del genere però è soprattutto piacevole, altrimenti non lo faresti, e ti fa capire perché hai la passione del punk rock.

Il programma del Punk Rock Raduno 2017

Giovedì 13 luglio (Edoné, 18€)

  • New Bomb Turks (USA)
  • Semprefreski (I)
  • King Mastino (I)
  • Hakan (I)

Venerdì 14 luglio (Edoné, free entry)

  • Dr Frank electric mtx euro special (USA/NL)
  • The Peawees (I) performing "dead end city"
  • La Crisi (I)
  • School Damage (CND)
  • Lone Wolf (NL) ​
  • Proton Packs (I)

Venerdì 14 luglio (Pasticcioni Sweet & Coffee, free entry)

  • The Gamits: Chris & Michael (USA) acoustic show

Venerdì 14 luglio (Bomboclat Skateshop, free entry)

  • Matt Deecrack (A) acoustic show

Venerdì 14 luglio (Ma prima un caffé, free entry)

  • Chris Polecat (I) Dj Set vinyl only

Sabato 15 luglio (Edoné, free entry)

  • Travoltas (NL)
  • Nikki Corvette (USA) and the Romeos
  • ​Retarded (I) exclusive reunion show
  • ​The Apers (NL) feat. Jughead
  • Dog Party (USA)
  • ​The Chromosomes (I)
  • ​Priceduifkes (B)
  • Pale Lips (CND)
  • Low Dérive (I)
  • Honey (I)
  • ​Ratbones (I)

Domenica 16 luglio (Edoné, free entry)

  • Burger Special Dj set by the Get Lost Fest crew (D)
  • Hangover Cup sunday football
  • Crimson Vipers Roller Derby Bergamo fundraising
  • Punk Rock Yoga
  • ​Gimme Danger open air movie screening

Ma non è tutto. Ci sono altre iniziative collaterali che potete trovare direttamente sul sito del Punk Rock Raduno.

Punk Rock Raduno Vol.2, il punk esplode in tutta la città
Stronzo metti un like
Iscriviti alla newsletter, cane
Commenti