Essere esposti a New York

Per tutti gli artisti emergenti la grande occasione di fare il salto a New York senza essere famosi: la Petzel Gallery ricerca video sul post-elezioni
Essere esposti a New York

Eccola. La grande occasione.

È dai primi scatti con la Lomo, dal Liceo Artistico, da quel corso di due mesi una volta per settimana che il grande sogno è avere una qualche opera esposta nella New York City che conta; giusto per buttarlo a caso in una conversazione, aggiungendo distrattamente un:"Sì ma, niente di che. La vita fa comunque schifo.

O soltanto per giustificare quel maledetto completo basco più sciarpa che da mesi è pronto nell'armadio.

La Petzel Gallery, (sul west end della 18esima FYI), ha lanciato una open-call per la sua ultima mostra "We need to talk... Artists and the public respond to the present conditions in America" che partirà il 7 gennaio.

Il tema? Le complicate e multi-sfaccettate conseguenze delle elezioni USA dell'8 Novembre. 

Come partecipare? Semplicissimo. Basta realizzare un video sul tema e inviarlo direttamente alla galleria. I migliori verranno selezionati ed inseriti all'interno di un loop che occuperà la mostra che durerà fino al 11 febbraio. La prima parte dedicata al pubblico, l'altra, purtroppo, sarà affidata ancora ai soliti artisti famosi amici dei poteri forti.

Il video, in termini tecnici, non deve superare i 2 GB e i 5 minuti di lunghezza. Bisogna inviare un link scaricabile, un WeTransfer o un Dropbox a video@petzel.com entro e non oltre il 31 gennaio.

E per voi indecisi fino all'ultimo, se ne può mandare uno soltanto.

E sì, deve essere in inglese

Quindi signori, oltre che a ragliare su Facebook, lamentandovi della stupidità dell'elettorato americano, denunciando la futura situazione catastrofica sotto l'amministrazione Trump, esultando per il giusto boomerang che è tornato violentemente in faccia ai democratici, potete finalmente dire la vostra ai diretti interessati.

Il tutto in un bellissimo video senza nessun contraddittorio o nessuno che possa lasciare un commento.

In alternativa, se per caso già avete in programma di passare per di là nei prossimi giorni, potete fare due passi alla mostra e lasciare il vostro commento per iscritto su un gigantesco cartellone sul muro.

Fate vedere a tutti quello che sapete fare.

Tutte le altre info le trovate qua.

Pubblicato il 14 gennaio 2017
Si parla di Visual, Notizie

Stronzo metti un like
Iscriviti alla newsletter, cane
Commenti