I Biffers: quando il punk italiano cresce

Il 27 Marzo i Biffers da Livorno suoneranno al Joe Koala per be.Beap. Abbiamo chiesto loro di presentarsi.
I Biffers: quando il punk italiano cresce

I Biffers sono uno dei gruppi punk rock più interessanti d'Italia. Livornesi, stanno tappezzando l'Italia e l'Europa di concerti. Dopo aver pubblicato il loro nuovo lavoro sono stati notati da Joe Escalante, bassista dei Vandals, che li ha paragonati direttamente ai Ramones.

Il 27 saranno al Joe Koala, pronti ad arrossare qualche natica, ma cosa dobbiamo aspettarci da loro? Lo abbiamo chiesto direttamente ai Biffers con un'intervista al cantante Dario, con in vivavoce anche il resto della band.

Chi sono i Biffers?

Siamo Dario alla voce e chitarra, Pasquale al basso e Tommaso alla batteria. Siamo un gruppo punkrock di Livorno, attivo dal 2009, che cerca di prendere dai grandi nomi del passato, dalla California di fine anni '80 e che vuole anche essere originale. Interpretare quello stile e mettere il nostro marchio è per noi fondamentale.

La passione di oggi è ancora quella dei primi giorni?

Può sembrare strano, ma noi oggi siamo molto più agguerriti di quando abbiamo cominciato. Mentre all'inizio tendevamo ad essere più cazzoni, a fare canzoni più demenziali e a viverla come uno scherzo, ora siamo molto più incazzati e motivati di quando abbiamo cominciato. Siamo decisamente più entusiasti.

Ripensando a quando avete cominciato, qual è la canzone più ignorante che avete scritto?

È senza dubbio "The trick", il quinto brano del nostro primo disco. Molti vinili come ultimo brano della prima facciata mettevano un acustico, quindi abbiamo voluto riprendere questa tradizione, mettendo questo brano acustico a metà CD. Il testo parla di una persona che esce con gli amici, a cui viene fatto un trucchetto: lui si risveglia mezzo nudo dopo essere stato drogato. Provate a indovinare perché è stato drogato...

Che significato ha fare punk in Italia nel 2015?

Ormai non ha più nessun significato dal punto di vista pratico. C'è sempre la soddisfazione personale e il creare una bella rete di conoscenze di persone, ma pensare di viverci in Italia è un'utopia. Non c'è il business che invece pò esserci anche solo nel resto d'Europa, dove stiamo puntando sempre più spesso le nostre attenzioni.

Rivoluzionari o reazionari?

Rivoluzionari: oltre al significato storico e politico anche per il nostro approccio al punk. Non vogliamo essere dei conservatori del genere, che guardano solamente agli albori e schifano la deriva moderna. Se del passato salviamo sicuramente la produzione, del presente la tecnica e gli aspetti tecnologici. Grazie a questi strumenti possiamo portare avanti uno dei pilastri del punk, il DIY (do it yourself), senza per questo rinunciare a un'ottima resa audio.

Cosa devono aspettarsi i Bergamaschi da voi?

Una serata davvero divertente. Ad ogni concerto diamo tutto quello che abbiamo e cerchiamo di far divertire anche la gente più musona. Sarà una bella serata.

Su questo, non abbiamo dubbi.

More infos: be.Beap presenta Biffers @ Joe Koala

Pubblicato il 23 marzo 2015
Si parla di Musica, Interviste, Punk


Robe accadute a Joe Koala
Robe con Biffers
Stronzo metti un like
Cane iscriviti alla newsletter
Commenti